FARM.STRAMPELLI SAS DEL DR. NICOLA

registrati farmacia promozioni consigli prodotti servizi carta fedeltà contatti chi siamo

Contrastare dolori muscolari e articolari

Il dolore è definito in ambito medico come "un’esperienza sensoriale ed emozionale spiacevole associata ad un danno dei tessuti. È un’esperienza individuale e soggettiva, in cui si uniscono le componenti puramente sensoriali (dolore fisico) alle componenti legate ad esperienze precedenti e affettive, influenzando in modo importante quanto percepito".

Infatti, il segnale doloroso, una volta generato, è il risultato di un complesso sistema di interazioni dove diversi fattori (psichici, fisici, ambientali, culturali, affettivi…) ne modulano entità e caratteristiche.

Il dolore è un sintomo frequente e distintivo di diverse situazioni patologiche, spesso segnale importante per la diagnosi iniziale di malattia, fattore che guida le evoluzioni positive o negative durante il decorso. È fra tutti il sintomo che interferisce maggiormente con l'integrità fisica e psichica del paziente, più angosciante e preoccupante per i suoi familiari, con un notevole impatto sulla qualità della vita.

La sensazione spiacevole del dolore, anche se talvolta è difficile da alleviare, rappresenta un meccanismo di difesa che ci mette in guardia dalle lesioni, consentendoci quindi di proteggere il nostro organismo. Se non fossimo in grado di percepire dolore, non potremmo evitare lesioni ripetute o danni permanenti al nostro corpo.

Prevenzione del dolore muscolare o articolare? Sì grazie

La prevenzione è il primo passo per ridurre al minimo i rischi connessi ai dolori muscolari e articolari. Il dolore potrebbe cronicizzare e, perciò, rispondere meno ai comuni analgesici o antinfiammatori.

Quindi:

  • Prestare attenzione alla forma fisica: obesità e sovrappeso determinano per l’organismo uno sforzo superiore e innaturale. Mantenere un’adeguata forma fisica contribuisce a mantenere elasticità e tono muscolare, riducendo il rischio di stiramenti e contratture.
  • All’inizio e alla fine di ogni seduta di attività fisica praticare stretching
  • Mantenere una postura corretta: posizioni scorrette, se mantenute troppo a lungo, possono causare problemi a carico della schiena ed elle articolazioni. Quando si è seduti, bisogna dare adeguato supporto alla schiena e assicurarsi che l’altezza della seduta sia adeguata, in modo da non dover affaticare il collo, le spalle e la parte alta della schiena. Quando si è sdraiati, è preferibile dormire a pancia in su, oppure su un fianco, per garantire una posizione più naturale per la colonna vertebrale.
  • Ridurre lo stress e ansia: sono fattori di rischio in quanto generano tensione muscolare.
  • In caso di trasporto di pesi avere l’accortezza di bilanciare sempre il peso in entrambe le parti del corpo e sollevarli piegando le gambe, così facendo si utilizza la spinta dei muscoli delle gambe che sono molto più forti di quelli della schiena che in questo modo viene tutelata da carichi importanti. Evitare di trasportare carichi troppo pesanti ogni qualvolta sia possibile.

Se nonostante tutto arrivano i dolori…

È possibile ricorrere a numerosi rimedi per alleviare i dolori e contrastare l’infiammazione. I più conosciuti sono i FANS, farmaci antiinfiammatori non steroidei, che, oltre ad agire sull’infiammazione, esplicano anche un’azione antidolorifica. Sono disponibili in varie forme farmaceutiche, per uso orale o per uso locale. L’utilizzo di formulazioni per via topica presenta diversi vantaggi rispetto ad altre modalità. L’attività terapeutica, per esempio nel caso di un dolore localizzato, risulta più elevata.

Questo avviene perché il farmaco, dopo l’assorbimento attraverso la cute, interviene direttamente sulla parte interessata dal problema e rimane nel sito d’azione per un intervallo di tempo prolungato. Le forme farmaceutiche per uso locale maggiormente utilizzate sono i gel ed i cerotti medicati che vanno applicati solo su cute integra.

Pratico da utilizzare il gel antidolorifico/antinfiammatorio si applica con un leggero massaggio sulla pelle a livello dell’area dolente ed ha la caratteristica di avere un assorbimento rapido.

I cerotti antidolorifici sono cerotti medicati che vanno applicati sulla pelle, allo scopo di trattare e risolvere disturbi di natura infiammatoria. Rappresentano un particolare tipo di forma farmaceutica, appositamente concepita per rilasciare un quantitativo di farmaco stabilito, in un determinato periodo di tempo. Il cerotto medicato va utilizzato intero, non va assolutamente tagliato in più parti. Durante la terapia con cerotti antinfiammatori NON assumere contemporaneamente per via locale o per via orale un altro medicinale a base di Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS).

I gel ed i cerotti antidolorifici sono considerati un efficace rimedio per uso locale utile a contrastare dolore e infiammazione perché:

  • evitano l’assunzione di farmaci per via orale o intramuscolare
  • generano un’azione antinfiammatoria e analgesica direttamente sulla parte interessata.

Solitamente i problemi infiammatori si risolvono nel giro di qualche giorno, se i miglioramenti tardano ad arrivare, consultare il Medico curante. Rivolgiti al tuo Farmacista di fiducia per ricevere il consiglio più adatto alle tue esigenze ed ulteriori informazioni. Sono medicinali leggere attentamente il foglietto illustrativo!

Condividi


Ti può interessare anche...

Le cistiti ricorrenti e la prevenzione

Si definisce cistite ricorrente, la cistite che si manifesta almeno 3 volte l’anno.

Benessere

Stop Cistite!

La cistite è un’infiammazione della vescica urinaria, un organo cavo, che mette in comunicazione i reni con l’esterno del corpo e ne raccoglie l’urina prodotta in attesa di eliminarla.

Benessere

Crema viso idratante acido ialuronico e aloe vera - Azione filler

Trattamento viso - Idratazione

Cura della pelle

Siero acido ialuronico concentrato 40% - Azione filler 30ml

Conosci la linea dei farmacisti della rete +bene?

Cura della pelle

Il meraviglioso viaggio verso la vita

Il meraviglioso viaggio verso la vita porta a cambiamenti in vari ambiti e ti pone di fronte a situazioni nuove. Il nostro intento è di fornirti qualche suggerimento che ti accompagni durante la gravidanza e nei primi mesi accanto al tuo bambino.

Benessere

I sintomi e la cura della Cistite

Il sintomo maggiormente riportato è la necessità di urinare spesso, quindi prima che la vescica si riempia.

Benessere

Che tipo di pelle sei?

Per avere una pelle bella e luminosa bisogna seguire alcuni accorgimenti... Scopri tutti i segreti della tua pelle!

Cura della pelle

Un'accurata fotoprotezione: il solare è ideale se lo usi sempre

Oltre ai filtri stabili ad ampio spettro, altri aspetti appaiono altrettanto rilevanti per un’accurata fotoprotezione.

Proteggi la tua pelle

Invecchiamento cutaneo e carcinogenesi

Invecchiamento cutaneo e carcinogenesi sono due facce della stessa moneta.

Proteggi la tua pelle

Il diabete si cura ma non si guarisce

Terapia della malattia diabetica.

Diabete

Disbiosi intestinale: molto comune ma poco considerata

L’intestino è un organo caratterizzato da complesse funzionalità: digestione, assorbimento, produzione anticorpi.

Alimentazione

Il sistema vascolare

La principale funzione del sistema cardiovascolare è quella di trasportare alle cellule di tutto il corpo il sangue ricco di ossigeno e le sostanze nutritive.

Consigli

Le patologie cardiovascolari e la prevenzione

Le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di mortalità nel mondo e di ospedalizzazione in Italia. Scopri come fare una corretta prevenzione.

Consigli

I fattori di rischio

Sui fattori modificabili è possibile intervenire prevenendone lo sviluppo o correggerli al fine di ridurre l’aggravamento. Scopri quali sono.

Consigli

L’ipertensione arteriosa

L’ipertensione è un importante fattore di rischio per malattie cardiovascolari, caratterizzata da un aumento stabile della pressione arteriosa oltre un valore soglia.

Consigli

Dislipidemie

I grassi non rappresentano un pericolo ma lo diventano solo quando la loro concentrazione supera dei valori soglia.

Consigli

Diabete

Spesso il diabete è associato anche ad altri fattori di rischio cardiovascolare come ipertensione, dislipidemie, sovrappeso/obesità viscerale.

Consigli

Obesità e sovrappeso

Il sovrappeso/obesità rappresenta una condizione cronica caratterizzata da un eccessivo peso corporeo dovuto all’accumulo di tessuto adiposo.

Consigli

Alimentazione e fattori ambientali

Delle buone abitudini alimentari associate ad un corretto stile di vita contribuiscono al controllo dei principali fattori di rischio.

Alimentazione