FARM.STRAMPELLI SAS DEL DR. NICOLA

registrati farmacia promozioni consigli prodotti servizi carta fedeltà contatti chi siamo

Come quantificare e monitorare il proprio peso

La premessa da fare è che noi siamo abituati a misurare il nostro peso, ma questo è sufficiente?

Il parametro che meglio identifica il concetto di sovrappeso, normopeso e sottopeso è l’Indice di Massa Corporea, IMC (o BMI), che si ottiene dividendo il peso (misurato in chilogrammi) per l’altezza (espressa in metri) moltiplicata per sé stessa: IMC = peso (kg)/altezza al quadrato (m2)

Esempio: una donna di 60 kg alta 1,60 m calcolerà così il suo IMC 60: (1,60 x 1,60) = 23,4 (valore che rientra nella categoria normopeso):

  • obesità grave: IMC superiore a 40 kg/m2
  • obesità (IMC maggiore di 30 kg/m2)
  • sovrappeso (IMC maggiore di 25 kg/m2)
  • normopeso (IMC minore di 24,99 kg/m2)
  • sottopeso (IMC minore di 18,49 kg/m2)
  • grave magrezza (IMC< minore di 16,00 kg/m2)

Nel valutare il rischio complessivo per la salute di un soggetto in sovrappeso è molto importante la misurazione della circonferenza addominale (la classica “pancia”), i cui valori consentono di identificare la presenza di una obesità centrale o viscerale.

I soggetti con alti livelli di grasso viscerale sono ad alto rischio sia di diabete sia di dislipidemie e di conseguenza a maggior rischio di malattie cardiovascolari. Determinare la misura della circonferenza addominale è molto semplice: è sufficiente misurare il girovita all’altezza dell’ombelico (in centimetri) con un metro da sarto. Il valore rilevato indica un rischio elevato quando è:

- superiore a 102 cm per i maschi;

- superiore a 88 cm per le femmine. 

Ma se vuoi essere in forma non è sufficiente, misura anche la tua composizione corporea!

Il peso può rimanere costante o variare di poco, mentre nell’organismo si innesca un processo di aumento di massa grassa e perdita di massa magra senza che ciò venga rilevato dalla bilancia e   dall’indice di massa corporea. Di conseguenza l’incremento epidemico dell’obesità e l’invecchiamento della popolazione limita l’affidabilità dell’IMC perché è stato evidenziato come la conoscenza della % di massa muscolare sia un fattore importante per la valutazione del grado di salute del paziente e del successivo percorso finalizzato al raggiungimento dell’obiettivo previsto. Per aumentare l’efficacia del controllo dell’indice di massa corporea ed il monitoraggio della variazione di peso diventa fondamentale la misurazione della composizione corporea.

Valutare la composizione corporea significa misurare i diversi compartimenti che costituiscono il corpo, ossia massa grassa + massa magra priva di grasso + acqua. Esistono diverse metodiche che ci permettono di conoscere la nostra composizione corporea, la più semplice è l’utilizzo di un impedenziometro.

Condividi


Ti può interessare anche...

Apparato gastro-intestinale e durata della digestione

Scopri la sua anatomia e come funziona.

Intestino

Disturbi digestivi

Esistono numerosi disturbi digestivi, con sintomi che variano ampiamente in termini di qualità e intensità a seconda del problema.

Intestino

Bruciore di stomaco e reflusso gastroesofageo

Per contrastare il bruciore, è importantissimo fare molta attenzione alle abitudini imparando a conoscere quelle che possono acutizzare questo disturbo.

Intestino

Sindrome dell’intestino irritabile

E' una condizione che si manifesta con intensità diversa attraverso molteplici sintomi, variabili da persona a persona.

Intestino

La celiachia

E' una malattia infiammatoria permanente dell’intestino scatenata dal consumo di alimenti contenenti glutine in soggetti geneticamente predisposti.

Intestino

Gas intestinali

L’aria nello stomaco e nell’intestino è un disturbo tanto diffuso che non deve destare preoccupazione, ma può creare un serio imbarazzo e ridurre la qualità di vita.

Intestino

Stipsi

E' un problema comune a tutte le età, scopri come contrastarla.

Intestino

Diarrea

La diarrea non è una vera e propria malattia, ma un sintomo aspecifico, comune a numerose malattie, per lo più gastrointestinali.

Intestino

Prevenzione dei disturbi intestinali

I ritmi frenetici della vita quotidiana portano spesso ad abitudini alimentari che sottopongono il sistema gastrointestinale ad un carico eccessivo determinando la comparsa di disturbi.

Intestino

L'importanza dei probiotici nei bambini

In ambito pediatrico i probiotici hanno dimostrato di essere molto utili sui disturbi intestinali dei più piccoli.

Intestino

Nutri la tua salute

Malnutrizione, ipernutrizione e iponutrizione.

Alimentazione

Quando il peso diventa un problema di salute

Sovrappeso, obesità e insulino-resistenza.

Alimentazione

Il ruolo dello stress

I comportamenti alimentari determinati dello stress sono generalmente di due tipi. Scopri quali.

Benessere

Proteggi il sistema vascolare

L’ipertensione è un importante fattore di rischio per malattie cardiovascolari, scopri come misurarla e prevenirla.

Alimentazione

L’importanza del profilo lipidico

E' un insieme di analisi del sangue per rilevare la concentrazione nel sangue di particolari grassi fondamentali per il corretto funzionamento del sistema cardiovascolare.

Alimentazione

Ogni età della vita ha delle necessità nutrizionali specifiche

La salute si costruisce nell’infanzia, si consolida nell’età adulta e si mantiene nella terza età.

Alimentazione

L’impatto dell’alimentazione sull’apparato gastrointestinale

Il benessere del nostro intestino dipende da tanti fattori, tra cui il cibo, lo stress e l’assunzione di alcuni farmaci.

Alimentazione

Uso razionale e sicurezza degli integratori

Perché risultino efficaci e sicuri l’impiego di tali prodotti deve avvenire in modo consapevole e informato.

Alimentazione

Come ritrovare o mantenere il benessere

Non è mai troppo tardi per cambiare stile di vita! Segui questa lista di accorgimenti.

Benessere

Il Ciclo del Capello

E’ normale perdere tutti i giorni un certo numero di capelli quando si tratta di un numero limitato e programmato.

Capelli