FARM.STRAMPELLI SAS DEL DR. NICOLA

registrati farmacia promozioni consigli prodotti servizi carta fedeltà contatti chi siamo

L'importanza del profilo lipidico

Il profilo lipidico è un insieme di analisi del sangue utili a rilevare la concentrazione nel sangue di particolari grassi o lipidi fondamentali per il corretto funzionamento del nostro sistema cardiovascolare.

Più precisamente:

  • Colesterolo totale: lipide essenziale sia assunto con la dieta (gli alimenti più ricchi sono quelli di origine animale come carne, burro, formaggi e latticini) sia sintetizzato dal fegato.
  • Colesterolo HDL: detto anche “colesterolo buono”, trasportato dalle lipoproteine ad alta densità dalle zone periferiche dell’organismo al fegato per essere metabolizzato. Più alto è il suo valore e più si è protetti da un eventuale rischio cardiovascolare perché meno colesterolo si accumulerà a livello delle arterie.
  • Colesterolo LDL: definito anche come “colesterolo cattivo”, trasportato in circolo dalle lipoproteine a bassa densità con la funzione di trasportare il colesterolo dal fegato alle arterie. Parliamo di un fattore di rischio molto importante per lo sviluppo di malattie cardiovascolari, pertanto la sua concentrazione nel circolo sanguigno deve essere la più bassa possibile.
  • Trigliceridi: rappresentano la forma con cui il nostro organismo immagazzina i grassi all’interno del tessuto adiposo. Essi vengono introdotti principalmente con l’alimentazione e costituiscono una importante fonte di energia.

La dieta e l’attività fisica riescono molto spesso a migliorare i livelli di grassi nel sangue. In particolare, il primo punto a cui prestare attenzione è il peso corporeo, va quindi seguita una dieta in caso di sovrappeso o obesità, tenendo presente che una riduzione del peso di solo il 10% porta a numerosi, rapidi e concreti vantaggi in termini di circolazione e abbattimento del rischio cardiovascolare. La composizione dei grassi della dieta dovrebbe prediligere una maggioranza di grassi di origine vegetale derivanti da:

  • Olio d’oliva
  • Olio di lino

ed un ridotto apporto di grassi saturi ed idrogenati, provenienti da:

  • Latte Intero e Latticini
  • Carni Rosse
  • Salumi
  • Frattaglie
  • Snack
  • Merendine
  • Grissini

Queste informazioni devono indurre ad una corretta gestione dei grassi nell’alimentazione considerando che hanno una grande valenza nutrizionale perché entrano nella costituzione delle membrane cellulari, sono fonte di energia e contribuiscono a proteggere organi vitali come il cuore, il fegato, i reni, il cervello e gli occhi. Gli Omega3 presenti nell’organismo in parte derivano dalla dieta ed in parte vengono sintetizzati dall’organismo. Derivati spesso dai pesci azzurri, questi apportano un grande beneficio al profilo lipidico dell’organismo, è quindi consigliabile consumare pesci azzurri che rappresentano, insieme al salmone, l’unica eccezione relativa alle carni grasse.

Vengono definiti essenziali quelli che non possono essere prodotti dal nostro organismo e di conseguenza devono essere introdotti con l’alimentazione. I più studiati sono l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA), contenuti in quantità rilevanti nei pesci quali acciuga, salmone, tonno, trota e sgombro. Essi sono incorporati nelle membrane delle nostre cellule e la loro presenza ne garantisce l’integrità ed il corretto funzionamento.

Omega 3 per:

  • La funzionalità cardiaca: le cellule del cuore e dei vasi sanguigni sono ricche di DHA e EPA e la loro presenza contribuisce alla normale funzione cardiaca.
  • La funzionalità cerebrale: il DHA è uno dei principali costituenti della membrana delle cellule nervose dove coopera al mantenimento di una corretta trasmissione dei segnali nervosi, contribuendo al mantenimento della normale funzione cerebrale.
  • La funzionalità visiva: il DHA è molto concentrato nelle membrane delle cellule che consentono la visione in condizioni di bassa luminosità e nella regione del cervello che elabora le informazioni visive. In questo modo contribuisce a mantenere una sana funzionalità visiva.
  • La pressione sanguigna: assunti quotidianamente contribuiscono al mantenimento di una normale pressione sanguigna.
  • I trigliceridi: assunti quotidianamente contribuiscono al mantenimento di livelli normali di trigliceridi nel sangue.

I benefici legati ad un’alimentazione ricca di Omega3, ed in particolare di EPA e DHA, derivano dall’accumulo di questi preziosi acidi grassi nelle cellule dell’organismo. È infatti dimostrato che sono sicuri anche quando vengono assunti per periodi prolungati. L’assunzione quotidiana di EPA e di DHA dovrebbe quindi essere una buona abitudine nell’ambito di uno stile di vita sano.

I rimedi naturali 

Supplementi alimentari contenenti prodotti naturali come la Berberidina, Policosanolo, estratto di Riso rosso fermentato, Acido folico e Astaxantina potrebbero essere un utile supporto alla dieta e ai cambiamenti dello stile di vita per favorire il controllo delle dislipidemie supportando la funzionalità del sistema cardiovascolare. Per un’azione mirata è consigliabile assumerli in formulazioni associate in modo bilanciato. La Berberidina è una sostanza presente nell’estratto della corteccia del Berberis aristata, arbusto originario dell’Himalaya e del Nepal, che favorisce il controllo del colesterolo e dei trigliceridi plasmatici. Per una concreta efficacia, l’estratto di Berberis Arista può lavorare in sinergia, quindi con maggiore efficacia se associato con altre sostanze, ad esempio Il Riso rosso fermentato ricavato per fermentazione del riso da cucina (Oryza sativa) ad opera di un particolare lievito, chiamato Monascus purpureus o “lievito rosso”. Il Riso rosso fermentato deve il suo nome alla tipica colorazione assunta dopo la proliferazione dell'agente fungino. Utilizzato da tempo nella medicina tradizionale cinese, oggi il riso rosso fermentato è molto conosciuto anche in occidente, grazie alla sua capacità di contribuire a mantenere il normale livello di colesterolo nel sangue. Attraverso la fermentazione, questo lievito arricchisce il riso di un gruppo di sostanze chiamate “Monacoline”, a cui è stata scientificamente attribuita una spiccata capacità di abbassare il colesterolo. Il tipo “K” (Monacolina K), imitando la struttura chimica e l'azione farmacologica delle “Statine” (farmaci di sintesi), è considerata la Monacolina più efficace e importante. A differenza delle Statine di sintesi, l'impiego di estratti di riso rosso fermentato è ammesso anche nella produzione di integratori alimentari, purché rimanga entro certi limiti fissati dal Ministero della salute (per assicurare adeguate garanzie di sicurezza d'uso). È controindicata l’assunzione contemporanea di Riso rosso fermentato e Statine. Altre sostanze coadiuvanti sono: i Policosanoli derivati dalla canna da zucchero e dalla crusca di riso; l’Astaxantina che svolge un’azione antiossidante; il Coenzima Q10 costituente fisiologico dell’organismo che interviene nei processi di produzione dell’ATP, (il carburante utilizzato dal nostro organismo); l’Acido folico che contribuisce al normale metabolismo dell’Omocisteina. Se si verifica un accumulo di Omocisteina nel nostro organismo può essere dannoso per alcuni organi ed in particolare per l’apparato cardiovascolare.

Evitare di cadere nell'errore di ritenere che il colesterolo sia l'unico responsabile delle malattie cardiovascolari: fumo, ipertensione, sovrappeso, sedentarietà e diabete sono altri importanti fattori di rischio.

Condividi


Ti può interessare anche...

Igiene intima specifica per ogni età

A seconda delle fasi della vita di una donna, la mucosa vaginale ha un pH diverso: neutro nelle bimbe, tendenzialmente acido in età fertile e lievemente basico in menopausa.

Consigli

Infezioni vaginali

Candidosi e vaginosi batterica sono condizioni molto comuni, scopri come trattarle e prevenirle.

Consigli

Infezioni delle vie urinarie

La cistite è un’infiammazione della vescica urinaria che mette in comunicazione i reni con l’esterno del corpo e ne raccoglie l’urina prodotta in attesa di eliminarla.

Consigli

Dolori mestruali

L'emicrania mestruale, comunemente definita come mal di testa da ciclo, colpisce più del 50% delle donne.

Consigli

Gravidanza e allattamento

E' il tempo dell’attesa della nascita di un figlio, caratterizzato da importanti cambiamenti psico-fisici che permettono un graduale adattamento alla nuova vita che si sta sviluppando.

Gravidanza

La menopausa

E' un momento di grandi cambiamenti e sconvolgimenti nonostante sia un percorso fisiologico della vita della donna che coincide con la scomparsa delle mestruazioni.

Menopausa

I principali disturbi della menopausa

Come conseguenza della diminuzione degli estrogeni si può osservare la comparsa di alcuni disturbi di natura fisica, emotiva e psicologica.

Menopausa

La salute ad ogni età

Ogni età della vita ha delle necessità nutrizionali specifiche. Scopri quali.

Alimentazione

Proteggi il sistema cardiovascolare

L’ipertensione solitamente non dà sintomi, per tale motivo, l’unico modo per sapere se si è ipertesi è misurare la pressione.

Alimentazione

Sovrappeso e obesità

Quando il peso diventa un problema di salute.

Alimentazione

Ipernutrizione e iponutrizione

Malnutrizione significa mangiare poco o mangiare troppo o mangiare male.

Alimentazione

Il Ciclo del Capello

E’ normale perdere tutti i giorni un certo numero di capelli quando si tratta di un numero limitato e programmato.

Capelli

Le cause di una caduta eccessiva dei capelli

Oltre alla fisiologica caduta stagionale, esistono condizioni patologiche che determinano una perdita di capelli eccessiva.

Capelli

Trattamenti anticaduta

L’obiettivo principale di questi trattamenti è quello di promuovere la durata della fase anagen.

Capelli

Gli integratori per capelli

Lo stato di salute generale, l’alimentazione e l’ambiente in cui viviamo condizionano notevolmente l’attività delle cellule del bulbo pilifero.

Capelli

Diabete

Spesso il diabete è associato anche ad altri fattori di rischio cardiovascolare come ipertensione, dislipidemie, sovrappeso/obesità viscerale.

Consigli

L'igiene e la cura del nasino durante il raffreddore

Durante il periodo invernale il raffreddore non risparmia nessuno, ed i bambini piccoli, a causa del loro sistema immunitario in via di sviluppo, sono spesso soggetti a contrarlo.

Consigli

Cura dei sintomi da gastrite e reflusso gastro-esofageo

Alcuni piccoli accorgimenti che si possono adottare per alleviare i fastidi di questa patologia.

Alimentazione

Malattie respiratorie croniche

La prevenzione è l'unico modo per assicurare una diagnosi precoce e avere assistenza sanitaria mirata.

Benessere

Il bruciore di stomaco in gravidanza

Un malessere diffuso di cui soffre il 40% delle donne in gravidanza.

Benessere