FARM.STRAMPELLI SAS DEL DR. NICOLA

registrati farmacia promozioni consigli prodotti servizi carta fedeltà contatti chi siamo

La menopausa

La menopausa è un momento di grandi cambiamenti e sconvolgimenti nonostante sia un percorso fisiologico della vita della donna che coincide con la scomparsa delle mestruazioni. Ogni donna è un mondo a sé per cui la menopausa viene vissuta in modo strettamente individuale, sul piano fisico, emotivo e sociale. Per tutte le donne è fondamentale la prevenzione in modo particolare dopo i 50 anni per gli aspetti metabolici, cardiovascolari, osteoarticolari e psicologici.

La menopausa in genere si verifica tra i 45 e i 55 anni anche se ci possono essere delle forme di menopausa precoce, prima dei 40 anni, e tardive, dopo i 53 anni. In ambito scientifico si suddivide la menopausa in 3 fasi ben distinte che rappresentano dei passaggi fondamentali per arrivare al nuovo inizio: un modo nuovo di essere donna. Questa transizione avviene nel corso di diversi anni, in alcuni casi 7 o 8, inizia dall’età fertile durante la premenopausa, periodo in cui cominciano i cambiamenti ormonali per arrivare al temine della fertilità.

Il periodo che precede immediatamente la menopausa e termina il primo anno dopo la menopausa è la perimenopausa. Benché, siano presenti i fastidi tipici della menopausa in questa fase si è ancora fertili. Dopo 12 mesi consecutivi senza mestruazioni arriva la menopausa e cessa l’attività riproduttiva e si entra nella fase della post-menopausa.

Nei mesi che precedono la cessazione delle mestruazioni si possono manifestare alterazioni del ciclo mestruale (mestruazioni ravvicinate e abbondanti oppure più distanziate tra di loro) dovute alla riduzione nel sangue degli ormoni estrogeni prodotti dalle ovaie che terminano la loro attività.

Come conseguenza della diminuzione degli estrogeni si può osservare la comparsa di alcuni disturbi di natura fisica, emotiva e psicologica.

Lo sai che…

La principale differenza tra la premenopausa (il periodo che precede l’ultima mestruazione), la menopausa (cessazione delle mestruazioni) e la post menopausa (periodo che segue la cessazione delle mestruazioni) è dovuta alla diminuzione dei principali disagi che hanno caratterizzato gli anni precedenti: le vampate hanno una minore frequenza e intensità, l’irrequietezza e l’insonnia si riducono e grazie al ritrovato equilibrio le giornate sono più tranquille, serene e caratterizzate da una maggiore energia. Questo nella maggior parte dei casi si traduce in una rinnovata vitalità, riscoperta dei piaceri della vita e quindi, una nuova rinascita. In questo periodo, benché, si assista ad un assestamento fisiologico dei livelli ormonali le donne sono maggiormente suscettibili a disturbi cardiovascolari e osteoarticolari.

Uno stile di vita alimentare sano e fisicamente attivo che tenga conto delle reali necessità dell’organismo, in questa fase della vita, rappresenta il percorso più adeguato a prevenire questi disturbi. Le attività motorie maggiormente consigliate sono: la camminata veloce, il nuoto, la ginnastica in acqua, lo yoga o la ginnastica a corpo libero che tonificano i muscoli, migliorano il metabolismo, riducono il peso e ottimizzano la capacità cardiaca e respiratoria.

Lo sai che…

Gli estrogeni sono importantissimi per il benessere della donna anche a livello del sistema muscolo-scheletrico in quanto agiscono sull’idratazione di legamenti, dei muscoli, delle cartilagini e sulla densità delle ossa. Il sistema osteo-articolare è fortemente provato dal crollo degli estrogeni che può causare uno stato di infiammazione e conseguente dolore localizzato a livello delle articolazioni. Lo stato di infiammazione del sistema osteo-articolare può evolvere nei casi più gravi verso una progressiva degenerazione della cartilagine che si può manifestare con dei fenomeni artrosici a livello delle articolazioni.

La menopausa, inoltre, rappresenta uno dei principali fattori di rischio di osteoporosi: accelera lo sviluppo e, se non trattata adeguatamente, ne aggrava la condizione. Particolare attenzione va posta alla menopausa precoce che rappresenta un importante segnale di aumentato rischio di sviluppo dell’osteoporosi.

Lo sai che…

Il tessuto osseo ha un proprio ciclo di vita infatti nell’osso si realizza un meccanismo continuo di ricambio tra cellule vecchie e nuove. Durante la fase di crescita si verifica l’accrescimento ed il rafforzamento delle ossa. La massima densità ossea si raggiunge intorno ai 35 anni. Il benessere delle ossa si realizza attraverso l’equilibrio fra la fase di riassorbimento e quella di formazione del tessuto osseo. Uno sbilanciamento a carico del riassorbimento osseo, infatti, favorisce lo sviluppo dell’osteoporosi, situazione in cui le ossa si destrutturano, diventando porose e fragili, con elevato rischio di fratture, a causa della perdita della loro massa e del calcio in esse contenuto.

Diversi sono fattori che predispongono all’osteoporosi, alcuni non modificabili altri legati allo stile di vita per cui modificabili.

Fattori non modificabili:

  • Menopausa precoce
  • Comparsa tardiva del primo ciclo mestruale
  • Periodi prolungati di scomparsa del ciclo conseguenti a nutrizione inadeguata o terapie farmacologiche
  • Età avanzata
  • Trattamento prolungato con alcune categorie di farmaci come diuretici, cortisonici, ormoni tiroidei, lassativi, antiacidi contenenti sali di alluminio
  • Immobilizzazione forzata e prolungata in seguito a ricoveri ospedalieri
  • Asportazione chirurgica delle ovaie in età fertile

Fattori modificabili

  • Carenza alimentare di calcio nel periodo della crescita
  • Stile di vita sedentario
  • Fumo
  • Dieta restrittiva o inadeguata
  • Eccessiva magrezza
  • Carenza di Vitamina D
  • Abuso di alcol e/o caffè
  • Fratture recenti

Agendo sui fattori modificabili si ha la possibilità di supportare il benessere delle ossa, ad esempio, con un’alimentazione sana e variegata, integrando la vitamina D e il calcio (se carenti) e praticando una regolare attività fisica.

Lo sai che…

Ogni donna è unica, poiché ogni persona, in relazione all’età, allo stile di vita e alle abitudini alimentari, ha esigenze completamente diverse. Il supporto da parte del Medico o del Farmacista nella scelta del prodotto più adatto alle proprie esigenze è essenziale.

Gli integratori non sostituiscono una dieta variata ma, se impiegati seguendo uno stile di vita sano, con un buon livello di attività fisica, possono essere validi alleati per il benessere!

Chiedi consiglio al tuo Farmacista!

Condividi


Ti può interessare anche...

Nutri la tua salute

Malnutrizione, ipernutrizione e iponutrizione.

Alimentazione

Quando il peso diventa un problema di salute

Sovrappeso, obesità e insulino-resistenza.

Alimentazione

Come quantificare e monitorare il proprio peso

Tutti siamo abituati a misurare il nostro peso, ma questo è sufficiente?

Alimentazione

Proteggi il sistema vascolare

L’ipertensione è un importante fattore di rischio per malattie cardiovascolari, scopri come misurarla e prevenirla.

Alimentazione

L’importanza del profilo lipidico

E' un insieme di analisi del sangue per rilevare la concentrazione nel sangue di particolari grassi fondamentali per il corretto funzionamento del sistema cardiovascolare.

Alimentazione

Ogni età della vita ha delle necessità nutrizionali specifiche

La salute si costruisce nell’infanzia, si consolida nell’età adulta e si mantiene nella terza età.

Alimentazione

L’impatto dell’alimentazione sull’apparato gastrointestinale

Il benessere del nostro intestino dipende da tanti fattori, tra cui il cibo, lo stress e l’assunzione di alcuni farmaci.

Alimentazione

Uso razionale e sicurezza degli integratori

Perché risultino efficaci e sicuri l’impiego di tali prodotti deve avvenire in modo consapevole e informato.

Alimentazione

Come ritrovare o mantenere il benessere

Non è mai troppo tardi per cambiare stile di vita! Segui questa lista di accorgimenti.

Benessere

Il ruolo dello stress

I comportamenti alimentari determinati dello stress sono generalmente di due tipi. Scopri quali.

Benessere

Il Ciclo del Capello

E’ normale perdere tutti i giorni un certo numero di capelli quando si tratta di un numero limitato e programmato.

Capelli

Le cause di una caduta eccessiva dei capelli

Oltre alla fisiologica caduta stagionale, esistono condizioni patologiche che determinano una perdita di capelli eccessiva.

Capelli

Trattamenti anticaduta

L’obiettivo principale di questi trattamenti è quello di promuovere la durata della fase anagen.

Capelli

Gli integratori per capelli

Lo stato di salute generale, l’alimentazione e l’ambiente in cui viviamo condizionano notevolmente l’attività delle cellule del bulbo pilifero.

Capelli

Diabete

Spesso il diabete è associato anche ad altri fattori di rischio cardiovascolare come ipertensione, dislipidemie, sovrappeso/obesità viscerale.

Consigli

L'igiene e la cura del nasino durante il raffreddore

Durante il periodo invernale il raffreddore non risparmia nessuno, ed i bambini piccoli, a causa del loro sistema immunitario in via di sviluppo, sono spesso soggetti a contrarlo.

Consigli

Cura dei sintomi da gastrite e reflusso gastro-esofageo

Alcuni piccoli accorgimenti che si possono adottare per alleviare i fastidi di questa patologia.

Alimentazione

Malattie respiratorie croniche

La prevenzione è l'unico modo per assicurare una diagnosi precoce e avere assistenza sanitaria mirata.

Benessere

Il bruciore di stomaco in gravidanza

Un malessere diffuso di cui soffre il 40% delle donne in gravidanza.

Benessere

Stop cistite!

La cistite è un’infiammazione della vescica urinaria, un organo cavo, che mette in comunicazione i reni con l’esterno del corpo e ne raccoglie l’urina prodotta in attesa di eliminarla

Benessere